You Are Here: Home » Attualità » Scuola: il Prefetto di Messina, Cosima Di Stani, alla recente inaugurazione dell’anno scolastico nell’Istituto comprensivo di Giardini Naxos e Gaggi

Scuola: il Prefetto di Messina, Cosima Di Stani, alla recente inaugurazione dell’anno scolastico nell’Istituto comprensivo di Giardini Naxos e Gaggi

di Mauro Romano

 

“Recuperare socialità, contatto con i compagni e seguire un percorso scolastico profondo fatto di uno studio serio che ci consenta un pensiero critico”. È questo l’augurio agli studenti della provincia di Messina e di tutto il Paese lanciato, dal Prefetto, Cosima Di Stani, all’inaugurazione dell’anno scolastico dell’Istituto comprensivo “Giardini”.
prefetto di stani a giardini 2

“La ripartenza è fondamentale proprio perché ci fa tornare a quei valori che una volta davamo per scontati e necessitano, invece, di essere, rinforzati, ribaditi, recuperati. L’augurio che rivolgo, non solo agli alunni dell’Istituto comprensivo di Giardini Naxos e Gaggi, ma anche a quelli di tutta la provincia di Messina e del nostro Paese è questo: recuperare socialità, contatto con i compagni e ovviamente seguire poi un percorso scolastico profondo fatto di uno studio serio che ci consenta un pensiero critico”. Lo ha detto il prefetto di Messina, Cosima Di Stani, all’inaugurazione dell’anno scolastico 2021/2022 dell’Istituto comprensivo della cittadina naxiota e della valle Alcantara. Si è trattata quasi di una festa di un nuovo corso di studi nella speranza che si torni presto alla normalità. Per questo motivo la scuola diretta da, William D’Arrigo, ha già in programma varie iniziative e progetti.

prefetto di stani a giardini 1

“La presenza di tante autorità – ha detto, appunto, il dirigente scolastico – rappresenta l’abbraccio protettivo dello Stato alla nostra scuola. Un contesto questo che ha saputo fare del principio di legalità il filo conduttore della propria azione al fine di istruire e formare i propri studenti educandoli affinchè diventino buoni cittadini nel presente e soprattutto, nel futuro. La nostra scuola è stata scelta per l’avvio dell promozione nelle scuole italiane dell’ultimo libro di sua santità, Papa Francesco, dal titolo “Oltre la tempesta”. Sarà per noi tutti un importante momento di riflessione nel quale comprenderemo come la sfida consiste, oggi più che mai, nell’avvicinarsi alle persone, ai loro problemi, alle istituzioni scacciando la cultura dell’indifferenza che non porta altro che distruzione, tenendo, però, la “barra dritta” al solo scopo di realizzare i principi espressi magistralmente dalla nostra carta costituzionale. Bisogna, innanzi tutto, dedicarsi alla cura dei soggetti più fragili e proprio per loro, nelle prossime settimane, inaugureremo uno spazio multisensoriale, tra i più grandi presenti nel territorio regionale, al fine di contribuire al processo di inclusione inteso quale reale capacità strategica di natura educativa finalizzata allo sviluppo di ciascuno, nel rispetto del diritto all’autodeterminazione”. Progetti, importanti, dunque, che sono stati resi noti alle tante autorità e precisamente: Giorgio Stracuzzi (sindaco di Giardini Naxos, che ha effettuato un commosso intervento nel ricordo della mamma insegnante), Ariana Talio (assessore di Giardini – Naxos), Giuseppe Cundari (sindaco di Gaggi, che ha ricordato i valori della scuola), Gennaro Capoluongo (Questore di Messina), Fabio Ettaro (vice questore del commissariato di Taormina), Alfio Polisano (tenente compagnia dei Carabinieri di Taormina), Giuseppe Taibi (sostituto commissario della Polfer di Taormina), Michele Lombardo (comandante della Locamare di Giardini Naxos), Rosario Riccardo Longi (presidente del consiglio di Istituto), Claudia Riggio (direttore dei servizi generali ed amministrativi scolastici), Mario Rapisarda (past preside del comprensivo giardinese). Il momento che si è tenuto nel piazzale della scuola “Luigi Capuana” è stato impreziosito dalle musiche dell’orchestra di “Fiati Etnea”, diretta dai maestri, Carmelo Galizia e Lucio Pappalardo. Sono stati consegnati anche gli attestati del “Trinity College of London” che si riferiscono alla “Music Theory” agli studenti di varie classi e cioè: Elisabetta Mobilia, Angelo Siciliano, Rebecca Venuto, Giuliano Priolo, Antonino Rustico, Bruno Bova, Paolo Liuzzo e Giada Muscolino. Poi sono stati effettuati interventi e riflessioni dagli studenti: Nicolò Tomarchio, Alice Panico, Cecilia Sgroi, Nicole Ramacca, Giovanni Boccadoro, Mattia D’Angi, Maria Gullotta, Fabio Scuderi, Lorenzo Musumeci, Salvatore Ambrosio, Giorgia Aloisi, Giada Muscolino, Elisabetta Mobilia e Rita Jennifer Foti. Un grande impegno, dunque, anche per i collaboratori del dirigente, Melania Lucifero, Enrico Viola e Dorotea Ferreri. L’appuntamento è stato presentato, con la solita verve, da Angela Vecchio. “Desidero augurare – ha detto a conclusione la Vecchio – l’inizio di un meraviglioso anno scolastico che abbia la gioia quale fedele compagna di viaggio”.

About The Author

Number of Entries : 140

Leave a Comment

© 2014 EtnaMareReporter.it | Credits

Scroll to top