You Are Here: Home » Politica » Taormina, onorato dopo molti anni l’impegno con i lavoratori dell’Asm L’avv. Fiumefreddo: “Conciliati i contenziosi e riconosciuti i diritti maturati”

Taormina, onorato dopo molti anni l’impegno con i lavoratori dell’Asm L’avv. Fiumefreddo: “Conciliati i contenziosi e riconosciuti i diritti maturati”

lavoratori asm taormina

Dopo anni di contenzioso giudiziario ed extragiudiziario tra i lavoratori ed Asm – dichiara il commissario della Municipalizzata, l’avv. Antonio Fiumefreddo, abbiamo finalmente potuto conciliare le posizioni dei dipendenti che da tempo attendevano venisse loro riconosciuto quanto di diritto e le cui pendenze hanno gravato sull’azienda per le ulteriori spese sostenute.

Si è trattato di un percorso minuzioso, in cui ci siamo avvalsi dell’apporto professionale del prof. Giuseppe Beretta e dell’avv. Toti Guglielmino, che ci ha consentito ancora una volta di apprezzare l’equilibrio e la disponibilità dei lavoratori interessati a concludere il lungo contenzioso, anche espressamente rinunciando questi ultimi a quanto avevano maturato.
Le conciliazioni corrispondono anche alla necessità di ricreare in Azienda un clima di serenità e di coesione, ancor più prezioso dopo che Asm è venuta fuori dalla liquidazione decennale.
Riscontrando poi l’impegno preso con il Consiglio comunale, di riassetto organizzativo di Asm, ho provveduto anche ad approvare la nuova tabella del fabbisogno delle risorse umane e quindi ad approvare la cosiddetta pianta organica che, per la prima volta andrà, come vuole la legge, all’approvazione del Consiglio comunale di Taormina.
Ringrazio le organizzazioni sindacali che, con vero senso di responsabilità, mi hanno accompagnato in questo cammino di ricomponimento della macchina dell’azienda, lo hanno fatto con serietà e maturità non comuni.
Un grazie ancora ed infine ai lavoratori per i sacrifici sopportati e per la mano che mi hanno dato in questi 18 mesi, in cui, possiamo ben dire, è cambiato il mondo”.

About The Author

Number of Entries : 125

Leave a Comment

© 2014 EtnaMareReporter.it | Credits

Scroll to top