You Are Here: Home » Cultura » Milo: Momenti di luce e di vini

Milo: Momenti di luce e di vini

milo_momenti_di_luce_e_di_vini_2

Un salotto letterario nel cuore di Milo (CT), un’antica scalinata in pietra lavica animata dalle riflessioni sulle arti ispirate dal territorio etneo.
Sulla scalinata milese di Largo dei Mille, dall’1 luglio al 26 agosto, va in scena Momenti di luce e di vini. I salotti d’arte del venerdì, evento patrocinato dal Comune.

Alla kermesse, artisti e professionisti salgono sul palco per dissertare di letteratura, musica fotografia, cinematografia, pittura, scultura ed enologia.
Ad accoglierli, offrendo loro un calice di pregiato vino da sorseggiare sul palcoscenico, è il direttore artistico dell’evento, il prof. Paolo Sessa, il quale ha ricoperto in passato la carica di sindaco di Milo, e che con questi incontri vuole spronare il pubblico a imitare i suoi ospiti, lasciandosi contagiare dall’amore per la cultura e per i tesori offerti dall’Etna.

Venerdì 19 agosto, si sono susseguiti all’incontro – incantando il pubblico con la loro presenza, l’esecuzione e la spiegazione delle loro creazioni – i professori Piero Romano e Marinella Fiume in qualità rispettivamente di musicista e autrice, il fotografo Turi Caggeggi che ha mostrato al pubblico scatti e video il cui protagonista è il nostro vulcano, il Maestro Rosario Leonardi con la sua fisarmonica, il Maestro Salvatore Tropea che ha spiegato come ogni artista trasferisca in tele e sculture la propria personale visione del Mondo, l’appassionato di enologia Brandon Tokash, la poetessa Maria Grazia Falsone, e il prof. Domenico Trimarchi celebre ad Acireale per il suo impegno politico, ma presente all’incontro nella meno nota quanto talentuosa veste di scrittore.

Milo: Momenti di Luce e di Vini

Proprio l’intervento di Mimmo Trimarchi e la lettura del suo racconto dedicato a Thomas Fliedner – un misterioso e malinconico artista tedesco che nel lontano 2000 visse brevemente a Milo, ospite della famiglia Trimarchi e di altri abitanti del paesino – ha emozionato il pubblico.
Milo, infatti, come ha dimostrato la sincera commozione degli ascoltatori, non ha mai dimenticato il giovane tedesco che, prima di partire improvvisamente senza lasciare traccia, aveva realizzato, in omaggio alla comunità milese, una Madonna delle Grazie, una creazione pittorica divenuta un vero e proprio evento in grado di attirare l’interesse della Stampa.
La scrittura cesellata e icastica del prof. Trimarchi ha restituito alla memoria dei milesi e alla Storia quel novello Kaspar Hauser che aveva animato la curiosità del luogo, allontanando brevemente dagli abitanti il tedio di volti e giorni sempre uguali.

A ogni protagonista di Momenti di luce e di vini, il dott. Giovanni Raciti – presidente dell’Associazione Turistica Pro Loco di Milo, organizzatrice dell’evento – ha omaggiato una bottiglia della cantina Barone di Villagrande.

Il prossimo appuntamento del salotto d’arte del venerdì a Milo si terrà il 26 agosto, alle 20.30, e ospiterà Lucio Paolo Alfonso, Giuseppe Almirante, Sebastiano Pavia, Davide Urso, Irene Giuffrida e Luigi Di Pino.

Milo: Momenti di luce e di vini

About The Author

Number of Entries : 416

Leave a Comment

© 2014 EtnaMareReporter.it | Credits

Scroll to top